La dieta dello studente: i 10 cibi che favoriscono lo studio

cibi che favoriscono lo studioQuali sono i 10 cibi che favoriscono lo studio?

1. I cereali integrali: questi tendono a rafforzare la memoria al contrario dei carboidrati raffinati ( come la pasta e il pane bianco ) che si potrebbero definire “i nemici dello studente” in quanto causano sonnolenza e lentezza mentale. Quindi se si vuole evitare l’effetto “ed è subito sera” sarebbe meglio ridurre i carboidrati raffinati il più possibile e prediligere i cereali integrali.

2. Il pesce: che l’Omega 3 faccia bene alla memoria non è solo un topos ma la verità! Gli acidi grassi contenuti nelle varietà di pesci permettono un corretto funzionamento neurale e quindi ci permettono di poter studiare in modo più efficiente.

3. Le mele: sapete cosa è la quercetina? La quercetina è un forte antiossidante contenuto nella buccia della mela che migliora le funzioni della memoria. Sarebbe indicato introdurre “una mela al giorno per togliersi lo studio di torno” senza dimenticare che è meglio non sbucciarla !

4. Frutta secca: un altro must per la prontezza mentale è la frutta secca. Noci, noccioline, mandorle o pistacchi dovrebbero diventare i vostri amici fidati. Una porzione di 25/50 g al giorno, tramite gli acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare ottimamente possono migliorare le proprie sedute di studio.

5. Le verdure crocifere: se non sai quali sono le verdure crocifere, forse non ti piacerà scoprirlo. Non tutti infatti hanno una passione per broccoli, cavoli e cavoletti. Ma fare un piccolo sforzo e mangiarne una porzione ogni tanto non ha mai ucciso nessuno. Le verdure crocifere, infatti, sono considerate  un cibo alleato della memoria. Più broccoli mangerai, più studierai velocemente!

6. I legumi: ogni studente ha bisogno di proteine e fagioli, lenticchie e ceci ne contengono in notevoli quantità. I legumi contengono acido folico che migliora la tempestività nel ricordare le informazioni.

7. Frutti Rossi:  mirtilli, ciliegie, ribes nero, lamponi, more, uva spina , e anche le fragole riducono  il livello di tossine nel flusso sanguigno, e contengono anche fitonutrienti e antiossidanti che favoriscono il flusso di sangue al cervello e migliorano l’attività neurologica.

8. Le cipolle: in particolare le cipolle rosse posso aiutare a sviluppare un buon metodo di studio, soprattutto se inserite in un programma per migliorare le tecniche di memorizzazione.

9. L’Acqua: sembra banale dirlo ma l’acqua non è solamente essenziale alla sopravvivenza. Bere la giusta quantità di acqua giova alla memoria e favorisce attenzione e concentrazione. D’altra parte, una scarsa idratazione – oltre a conseguenze come vertigini e stanchezza – provoca una riduzione della concentrazione, della memoria a breve termine, dell’efficienza aritmetica e delle capacità visomotorie. E persino dei rallentamenti nel tempo di reazione.

10. Il cioccolato fondente: dulcis in fundo c’è il cioccolato fondente ( finalmente qualcosa di buono! ) Oltre alla decantata bontà del cioccolato ci sono altri ottimi motivi per concedersi una golosa pausa dallo studio con un’appetitosa merenda. Il cacao, estratto dai semi di Theobroma Cacao, è un alimento ricco di sostanze con attività benefica sul sistema nervoso; l’anandamide e la serotonina (la cui secrezione è promossa dal cacao) generano una sensazione di benessere e appagamento, non a caso il cioccolato è l’antidepressivo per antonomasia! Ma ancora più importanti sono le metilxantine presenti nel cacao, ovvero teobromina e caffeina, che esercitano un’azione eccitante sul sistema nervoso favorendo la concentrazione e allontanando il sonno che può facilmente vincere sugli studenti chini sui libri.

Buon appetito e buono studio!

 

Potrebbe interessarti anche: “Risparmio da fuorisede: pranzo con soli 3 euro“.

Condividi l'articolo su: